Condividi:

facebook twitter linkedin google email

Bibliografia su Castel Guelfo

Castel Guelfo di Bologna: origini e storia, 
di Pietro Guerra; a cura dell'Amministrazione Comunale. Baroncini, 1922.

L'opera tratta le vicende storiche di Castel Guelfo; la posizione topografica, le origini, il primo documento che parla di Castel Guelfo, lotte civili causate da Guelfi e Ghibellini, denominazione dei Vicari pontifici, esenzioni di tasse, pazientemente raccolte dal Sacerdote Pietro Guerra.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese

Palazzo Malvezzi tra storia arte e politica,
presentazione Giulio Carlo Argan; testi di Giancarlo Roversi. Grafis, 1981.

Storia del Palazzo e della famiglia Malvezzi de' Medici. Arredo dell'appartamento nobile. Monografia arricchita da immagini, fotografie e stampe originali del Palazzo.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese

L'oratorio, la casa parrocchiale della Pioppa e la scuola materna di Castel Guelfo,
stampato ad iniziativa delle Associazioni Cattoliche di Castelguelfo, 1982.

Insieme di brevi cronache dedicate alle Maestre Pie dell'Addolorata, presenti a Castel Guelfo nella Casa della Pioppa dal 1925.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Son passati 40 anni...,
dal diario di Don Pietro Guerra Arciprete di Castel Guelfo. Tipo-lito, 1985.

Note ricavate dal Diario di Don Pietro Guerra, Arciprete.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese

Castel Guelfo di Bologna: memorie ed immagini,
a cura dell'Amministrazione Comunale. Tiposet, 1990.

Episodi e di vicende, pubbliche e private, che hanno segnato l'evoluzione storica del territorio guelfese.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese

Il Palazzo Malvezzi-Hercolani in Castel Guelfo,
di Diego Bianchi, estratto del volume “Pagine di vita e storia imolesi”. Galeati, 1990.

Estratto dal volume “Pagine di vita e di storia imolesi” che descrive il complesso del palazzo in rapporto al centro storico di Castel Guelfo e ne analizza le fasi di costruzione, alcuni aspetti delle murature e il restauro.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese

Cronologia delle famiglie nobili bolognesi,
di Pompeo Scipione Dolfi. Forni, 1990.

Pompeo Scipione Dolfi descrisse le vicende genealogiche e gli uomini illustri di cento famiglie della nobiltà bolognese, di cui sono raffigurati anche gli stemmi e i cimieri.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Antonio Basoli: decorazioni di interni, 1796-1803: Castelguelfo, Palazzo Malvezzi-Hercolani, 19 giugno-4 luglio 1993,
a cura di Wanda Bergamini, Vincenza Riccardi Scassellati. Grafiche Galeati, 1993.

Catalogo della mostra, tenuta a Castel Guelfo, dedicata ad Antonio Basoli.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Architetture fortificate di pianura: Castel Guelfo: Palazzo Malvezzi Hercolani, 18-26 giugno 1994,
a cura di Giuseppe Savini; introduzione di Alessandra Tullini e Learco Andalo; illustrazioni Laura Calvini. Graficolor, 1994.

Pubblicazione intesa ad illustrare l'evoluzione storica dell'architettura fortificata di pianura tra i Fiumi Reno e Senio.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Il Vernacolo: cronache paesane,
a cura ci Leopolda Chiesa Manaresi; Gruppo Byblios'92. 1994.

Questo libretto è opera di pazienti e laboriose ricerche della maestra Leopolda Chiesa Manaresi conosciuta da molti guelfesi come “la maestra Polda” Sono descritti fatti e vicende relative al nostro paese da lei molto amato.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Giuochi d'azzardo e di resto: svaghi e passatempi dal Settecento ai giorni nostri: giugno 1995, Palazzo Malvezzi-Hercolani,
a cura di Alessandro Molinari Pradelli ; Comune di Castel Guelfo, Assessorato alla cultura. Tiposet, 1995.

Catalogo della mostra, tenuta a Castel Guelfo, che va alla riscoperta di un capitolo affascinante della storia del costume: stili di vita e di divertimento.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Un album, un paese: Castel Guelfo e la sua gente nelle fotografie di Giuseppe Zanelli: Palazzo Malvezzi-Hercolani, 15-30 giugno 1996,
Comune di Castel Guelfo, Assessorato alla cultura; Provincia di Bologna, Assessorato alla cultura. Morandi, 1996.

Catalogo della mostra, tenuta a Castel Guelfo, dedicata a Giuseppe Zanelli. E' l'album di un pezzo di storia, di una angolo del nostro passato che ora torna e testimonia attraverso l'immagine fotografica l'inizio del secolo scorso.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Il Podestà e il suo palazzo: il governo della comunità nei secoli XV-XVII: Palazzo del Podestà 21-29 giugno 1997,
a cura di Diego Bianchi, 1997.

Presentazione al pubblico del risultato dei lavori di restauro di quello che un tempo era il Palazzo del Podestà. La pubblicazione ripercorre i momenti salienti della storia del Podestà a Bologna e del contado fin dal XII secolo.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Madre Maria Zanelli: la figlia del farmacista di Castel Guelfo,
Imola: Istituto delle Piccole Suore di S.Teresa del Bambino Gesù, 1998.

Libretto per conoscere meglio l'ambiente in cui è nata e vissuta per 32 anni Maria Antonietta Zanelli, fondatrice dell'Istituto delle Piccole Suore di S. Teresa del Bambino Gesù di Imola.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Piccoli Pellegrinaggi: mete, percorsi e devozioni nel territorio orientale di Bologna dal Medioevo a oggi,
a cura di Comune di Medicina, Comune di Castel Guelfo; con la collaborazione di Il fluoriclasse di Bologna, Gruppo archeologico di Medicina. Il torchio, 2000.

Catalogo relativo alla mostra di approfondimento del tema del pellegrinaggio per la ricorrenza dell'anno giubilare. Il bisogno di indagare i modi e i tempi coi quali i Pellegrini percorrevano le strade dell'Emilia Romagna.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Castel Guelfo di Bologna: dal Medioevo al Novecento,
a cura di Lorella Grossi; con interventi di Paola Foschi. Pendragon, 2000.

Volume dedicato alla storia della comunità di Castel Guelfo e del suo territorio. L'opera tratta i fatti e le vicende storiche di Castel Guelfo di Bologna dal Medioevo al Novecento. Nel libro, le belle vedute ottocentesche di Giacomo Savini e Romolo Liverani e le fotografie scattate agli inizi del Novecento da Giuseppe Zanelli attestano la fortuna architettonica di questo paese. Nelle fotografie degli anni Cinquanta di Enrico Pasquali e in quelle più recenti di Gabriele Aniceti si scopre l'atmosfera che, ancora oggi, si ritrova percorrendo le strade che portano al borgo e al castello.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Vedute pittoresche di Bologna di Antonio Basoli: 100 immagini della città ottocentesca,
a cura di Marco Poli e Andrea Santucci Bologna. Costa, 2002.

Catalogo relativo alla mostra dedicata a Bologna prima delle grandi mutazioni urbanistiche fra la seconda metà dell'800 e la prima metà del '900.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Castel Guelfo di Bologna: un caso di studio : geologia, archeologia e storia dell'insediamento tra Idice e Sillaro,
a cura di Lucio Gambi e Lorella Grossi; con contributi di Anna Rosa Bambi. Costa, 2003.

Oggetto della ricerca di questo volume è il territorio guelfese e limitrofo partendo dallo studio idrogeologico e, quindi, dall'esame delle trasformazioni ed evoluzioni del corso del Fiume Sillaro, in età antica e medievale. Indagini archeologiche e storiche hanno consentito di ricostruire le vicende dell'insediamento umano sparso e fortificato nell'area considerata, anche a partire dagli edifici rurali superstiti o dall'indagine con fotografie aeree.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


La toponomastica delle strade di Castel Guelfo,
a cura della Scuola Secondaria di Castel Guelfo. A.S. 2005/2006.

Insieme dei nomi attribuiti alle entità geografiche (toponimi), ed il loro studio storico-linguistico, curiosità e bibliografie relativi a Castel Guelfo.


La vita artistica di Antonio Basoli,
a cura di Fabia Farneti, Vincenza Riccardi Scassellati Sforzolini. Minerva, 2006.

Figura di grande rilievo della vita culturale e artistica bolognese del periodo a cavallo tra il Sette e Ottocento, Antonio Basoli (1774-1848) fu ornatista, pittore, vedutista e scenografo stimato in tutta Europa. Antonio Basoli, scrive la sua autobiografia, che è insieme libro dei conti, in un sistema di scrittura rigorosamente diviso in colonne per argomenti, attraverso una precisa griglia cronologica, dove annota tutto ciò che in vita ha dipinto, disegnato, letto, copiato, il denaro ricevuto, i lavori non eseguiti, i meriti e i riconoscimenti.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Le scuole, gli insegnanti e gli studenti nella storia di Castel Guelfo di Bologna,
di Monica Tassoni. Scantype, 2007.

Le tappe significative dell'evolversi dell'educazione nel comune di Castel Guelfo.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Antonio Basoli 1774-1848: ornatista, scenografo, pittore di paesaggio : il viaggiatore che resta a casa,
a cura di Fabia Farneti, Eleonora Frattarolo; coordinamento di Andrea Emiliani. Minerva, 2008.

Catalogo della mostra corredato con oltre 160 immagini a colori, dov'è possibile ammirare molte di quelle vedute che hanno reso celebre il pittore. Sono vedute soprattutto di Bologna, dipinte sotto molteplici sfaccettature. Grande lettore, Basoli infuse nei suoi acquerelli la capacità visionaria ed inventita maturata sui libri, realizzando paesaggi dal respiro esotico e fantastico.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Parole di un tempo: la magia dei ricordi nelle storie dei nonni,
Comune di Castel Guelfo di Bologna, Assessorato alla Cultura, 2009.

Raccolta di storie, aneddoti, vicende raccontate dai nonni ai loro nipoti che al tempo frequentavano le classi quinte dell'Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II di Castel Guelfo.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Il castello e la campagna: Castel Guelfo di Bologna nei secoli XIV-XVIII,
a cura di Lorella Grossi; con interventi di Anna Rosa Bambi. Pendragon, 2010.

Il terzo lavoro editoriale su Castel Guelfo, realizzato in occasione del Settecentenario della nascita del comune, che si occupa della nascita del castello, dello sviluppo della comunità e del suo territorio, con un'attenzione rivolta in particolare alla fondazione della prima struttura fortificata e al conseguente sviluppo dell'economia agricola. Il castello e il suo territorio, la faticosa definizione del confine orientale, l'insediamento e lo sviluppo agricolo sono le tappe della nascita e dello sviluppo della comunità di Castel Guelfo di Bologna. I luoghi che gli uomini hanno costruito, abitato, posseduto sono il segno e la testimonianza di Settecento anni di storia.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Settecento anni per vedere il mare,
con Ivano Marescotti; regia di Eugenio Melloni; testo di Maurizio Garuti; musiche originali di Stefano M. Ricatti, con un brano dei Sineterra. Maglio, 2011.

Settecento anni per vedere il mare è un cofanetto (libro con dvd) che contiene il documentario interpretato da Ivano Marescotti per raccontare i settecento anni di storia del comune di Castel Guelfo. Una riflessione ironica e toccante sulla storia minore del nostro territorio, nata come progetto teatrale e trasformata in documentario.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Le rosse pietre: storie e vicende della Casa del popolo di Castel Guelfo,
di Stefania Callegari, con il patrocinio del Comune di Castel Guelfo e in collaborazione con Arci Castel Guelfo. Bacchilega, 2011.

Lavoro di ricerca che ricostruisce le vicende della “Casa del popolo” di Castel Guelfo. Un omaggio alle numerosissime persone che, nell'immediato dopoguerra, contribuirono in modo gratuito e disinteressato alla costruzione di questo edificio.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese


Canali, pozzi, fontane: storie e vicende d'acque a Castel Guelfo tra ottocento e novecento,
a cura di Roberta Esposito; consulente Lorella Grossi.

Acqua dal punto di vista del percorso storico, di come la sua presenza o la sua mancanza abbiano determinato e condizionato lo sviluppo urbanistico.
Cerca nel Catalogo del Polo Bolognese

Allegati alla pagina
Giornate Europee del Patrimonio 2014 - web
Dimensione file: 365 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel Guelfo di Bologna
Via Gramsci 10
40023 Castel Guelfo di Bologna
Tel. 0542/639211- Fax 0542/639222
Email: urp@comune.castelguelfo.bo.it
PEC: comune.castelguelfo@cert.provincia.bo.it
P.Iva: 00529031205 - C.F: 01021480379

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Castel Guelfo. Per inviare segnalazioni:
urp@comune.castelguelfo.bo.it
Pubblicato nel luglio 2012 - Upgrade luglio 2016
Sito realizzato da Punto Triplo

lock Area riservata