Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 11 aprile 2018 | Documenti Vari

A Castel Guelfo parte la riorganizzazione del servizio di raccolta rifiuti

Da giugno verrà introdotto un nuovo sistema di raccolta rifiuti per incrementare ulteriormente la raccolta differenziata. Prevista la collocazione di nuovi contenitori sul territorio e il riconoscimento dell'utenza attraverso l'uso di tessere nominali.

Il Comune di Castel Guelfo, in collaborazione con Hera, ha deciso di avviare un importante cambiamento nei servizi di raccolta rifiuti, con l'intento di aumentare la raccolta differenziata e recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, come organico, plastica e vetro, carta. Questo consentirà di razionalizzare il consumo di risorse, realizzando importanti benefici per l'ambiente e per le generazioni future. Castel Guelfo attualmente è già al 65% circa di raccolta differenziata, una percentuale piuttosto elevata ma si può migliorare ancora. L'obiettivo da raggiungere entro il 2020 è il 79%, come previsto dal Piano regionale di Gestione Rifiuti, e per raggiungerlo saranno introdotte delle modifiche al servizio di raccolta, che interesseranno i cittadini dell'intero territorio comunale. Queste le novità principali della riorganizzazione del sistema di raccolta rifiuti nel Comune.

La Carta Smeraldo

La prima riguarda il sistema di riconoscimento che sarà applicato a tutti i contenitori dei rifiuti, tranne quello del vetro, che saranno apribili solo attraverso l'utilizzo di una tessera nominativa, la Carta Smeraldo. La Carta potrà essere utilizzata in tutte le Isole ecologiche di Base che saranno dislocate sul territorio comunale, senza limiti.

I cassonetti

I cassonetti saranno raggruppati in postazioni (Isole ecologiche di base), in ciascuna delle quali si troveranno tutte le principali raccolte differenziate (organico, potature, plastica e lattine, vetro, carta e cartone). Ci sarà anche il contenitore per l'indifferenziato che, diversamente dagli altri, sarà dotato di una calotta, un sistema che permette l'inserimento di quantità limitate di rifiuti pari a 30 litri, l'equivalente di un sacchetto della spesa.

L'organico

Si introduce quindi la raccolta dell'organico e, diversamente da adesso, carta e cartone dovranno essere conferiti negli appositi cassonetti e non più nei sacchi.

Le utenze non domestiche

Tutte le attività che scartano quantità rilevanti di imballaggi in cartone, in vetro, in legno, in plastica e alluminio, oppure organico, per le quali i cassonetti stradali delle Isole ecologiche di base non sono sufficienti potranno richiedere servizi dedicati di raccolta direttamente presso l'attività. Per quanto riguarda il rifiuto indifferenziato, le attività che producono una quantità di rifiuti non differenziabili incompatibili con il conferimento nelle calotte stradali, potranno richiedere ulteriori contenitori dedicati di diverse volumetrie a seconda del fabbisogno.

Sconti più alti alla stazione ecologica e nuovi orari di apertura con l'orario continuato il sabato

La bolletta, come già succede ora, potrà essere ridotta grazie ai conferimenti diretti alla stazione ecologica di Castel Guelfo, in via Luigi Maria Casola. Qui, già a partire dal 1 gennaio 2018 sono aumentati gli sconti per carta, cartone, vetro, plastica e lattine, batterie auto/moto e oli vegetali e minerali, passati da 0,15 a 0,165 euro per ogni kg conferito (anche per le attività commerciali appartenenti alle categorie tariffare 22, 23, 24 e 27 per i conferimenti di carta/cartone e vetro), così come è incrementato da 5,16 a 6 euro/anno per ciascun componente del nucleo famigliare lo sconto per l'utilizzo della compostiera fornita in uso gratuito da Hera a chi ne fa richiesta avendo un'area verde di proprietà o per la pratica del compostaggio in fossa. Inoltre sempre dalla stessa data è stato introdotto un nuovo sconto per il conferimento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (Raee): la consegna di apparecchiature elettriche ed elettroniche non più utilizzabili (es. lavatrici, tv/monitor, frigoriferi/condizionatori/congelatori, lavatrici/lavastoviglie/asciugatrici) dà diritto a uno sconto di 4 euro per ogni conferimento (indipendentemente dal numero degli oggetti), fino a un massimo di 12 euro l'anno. A partire dal 30 aprile, inoltre, saranno rimodulati gli orari di apertura della stazione ecologica, per tenere conto delle attuali modalità di frequenza e con l'introduzione dell'orario continuato nella giornata del sabato. La stazione ecologica rimarrà quindi aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30, il sabato dalle 8 alle 15.30.

I prossimi passi per una informazione capillare

Sarà capillare la campagna di comunicazione che mira a raggiungere tutti i cittadini e le attività coinvolti, in modo da agevolare al massimo la comprensione del nuovo sistema di raccolta e recepire il cambio nelle abitudini. Numerose le iniziative previste: lettera a tutte le famiglie e attività produttive/commerciali, incontri pubblici, consegna a domicilio dei materiali da parte degli informatori ambientali (Assistenti Smeraldo) che saranno a disposizione anche per rispondere a dubbi e richieste di chiarimento, informazioni disponibili sui siti di Hera e Comune, punti informativi e tutoraggio direttamente alle Isole ecologiche di base.

In dettaglio, in questi giorni sta iniziando la distribuzione di una lettera inviata a ciascun utente per informarlo dell'avvio delle nuove modalità di raccolta, invitando a partecipare agli incontri pubblici in programma per illustrare i servizi: mercoledì 18 aprile ore 17.30 con replica alle 20.30 nella sala consiliare al primo piano del Municipio, in via Gramsci 10; giovedì 19 aprile alle ore 17.30 alla Sala Ristorazione Due Castelli, in via della Concia 15.
A partire dal 30 aprile 2018 gli informatori ambientali consegneranno ai cittadini e alle attività produttive le tessere Smeraldo associate a ogni singola utenza, che dovranno essere utilizzate per il conferimento delle principali tipologie di rifiuto nelle raccolte stradali e presso la stazione ecologica. Le tessere che saranno date in dotazione potranno essere utilizzate in tutti i cassonetti installati nell'intera città e senza limiti di utilizzo. Gli informatori ambientali saranno riconoscibili dall'apposita pettorina gialla indossata con la scritta “Assistente Smeraldo” e dal cartellino nominativo. In nessun caso possono accettare denaro. In caso di dubbio, si potrà chiedere conferma del nominativo al servizio clienti Hera 800 999 500. Alle utenze, oltre alla Carta Smeraldo per aprire i diversi contenitori dei rifiuti, verranno consegnati la pattumiera aerata e una dotazione di sacchetti per l'organico (alle famiglie), un rotolo di venti sacchetti a misura di calotta per l'indifferenziato, e l'opuscolo sui nuovi servizi. Verrà inoltre organizzato uno sportello temporaneo per il ritiro diretto dei materiali da parte delle utenze non trovate in casa e, a partire dal 9 giugno, sarà attivo uno sportello permanente a Castel Guelfo a cui rivolgersi per le tessere in caso di smarrimento, furto, mancato funzionamento, nuova attivazione, cessazione.
La distribuzione interesserà complessivamente circa 2.370 utenze, di cui circa un sesto sono attività produttive. I nuovi contenitori saranno posizionati a partire da giugno e per i primi tempi, fino al 30 luglio compreso, rimarranno comunque aperti per favorire un passaggio graduale al nuovo servizio, non sarà quindi necessario utilizzare le tessere nominative per aprirli.

Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel Guelfo di Bologna
Via Gramsci 10
40023 Castel Guelfo di Bologna
Tel. 0542/639211- Fax 0542/639222
Email: urp@comune.castelguelfo.bo.it
PEC: comune.castelguelfo@cert.provincia.bo.it
P.Iva: 00529031205 - C.F: 01021480379

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Castel Guelfo. Per inviare segnalazioni:
urp@comune.castelguelfo.bo.it
Pubblicato nel luglio 2012 - Upgrade luglio 2016
Sito realizzato da Punto Triplo

lock Area riservata