Condividi:

facebook twitter linkedin google email

Descrizione

È un contributo previsto a sostegno delle madri che non beneficiano di trattamenti previdenziali di indennità di maternità o che beneficiano di un'indennità di importo inferiore a quello dell'assegno, per la nascita del proprio figlio.

Il contributo può essere richiesto anche per affidamento preadottivo ed adozione senza affidamento di minore. In questi casi il beneficio è riconosciuto solo se il minore non ha superato i sei anni di età, in caso di affidamento preadottivo o adozione senza affidamento, o se non ha superato i 18 anni di età, in caso di affidamento o adozione internazionale.

A chi rivolgersi

Responsabile del procedimento Silvia Paparozzi

Telefono: 0542.639.215

Cellulare:

Fax: 0542.639.222

E-mail: silvia.paparozzi@comune.castelguelfo.bo.it

Profilo: Istruttore Direttivo

Funzioni: Bilancio e Programmazione, Economato e Acquisti, Servizi Sociali, Volontariato

close
Istruttore amministrativo Silvia Piscicelli

Telefono: 0542.639.204

Cellulare:

Fax: 0542.639.222

E-mail: silvia.piscicelli@comune.castelguelfo.bo.it

Profilo: Istruttore Amministrativo

Funzioni: Economato e Acquisti, Segreteria, Servizi Scolastici ed Educativi

close
Funzionario Antiritardo Simonetta D'Amore

Telefono: 0542.639.211

Cellulare:

Fax:

E-mail: segretario.generale@comune.imola.bo.it

Profilo: Segretario Comunale

Funzioni: Dirigente - segreteria generale Funzionario cui il cittadino può rivolgersi in caso di mancata o tardiva emanazione del provvedimento richiesto.

close

Requisiti del richiedente

L'assegno può essere richiesto dalla madre del minore in possesso dei seguenti requisiti:
  • residenza nel Comune di Castel Guelfo di Bologna;
  • cittadinanza italiana o comunitaria oppure, in caso di cittadinanza non comunitaria, rientrare in almeno una delle seguenti casistiche da documentare a cura della richiedente:
    • titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
    • familiare di cittadini italiani, dell'Unione o di cittadini soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
    • rifugiato politico, i suoi familiari e superstiti;
    • titolare della protezione sussidiaria;
    • cittadino / lavoratore del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia, e i suoi familiari;
    • titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro e i suoi familiari, ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D.lgs. 40/2014;
  • Isee pari o inferiore all'importo definito dall'INPS.
La madre non deve beneficiare di trattamenti previdenziali di maternità a carico di INPS o di altro Ente previdenziale per lo stesso evento, anche se chi beneficia di un'indennità inferiore all'ammontare dell'assegno di maternità potrà richiedere al Comune solo la differenza tra quanto percepito e l'ammontare complessivo dell'assegno di maternità.

Tempi a conclusione del procedimento

Per presentare domanda occorre utilizzare il modulo allegato alla presente scheda e disponibile anche presso l'Ufficio relazioni con il pubblico aperto da lunedì a venerdì dalle ore 08.30 alle ore 13.00 e sabato dalle ore 08.30 alle 12.00.

Scadenza

La domanda deve essere presentata entro 6 mesi dalla nascita del figlio o, nel caso di affidamento preadottivo o adozione, dalla data di ingresso del minore nella famiglia anagrafica.

Documenti da allegare alla domanda

Alla domanda è necessario allegare in copia i seguenti documenti:
  • documento d'identità valido del richiedente;
  • copia del permesso di soggiorno se cittadino extracomunitario;
  • numero protocollo INPS dell'Attestazione ISEE per prestazioni agevolate relative a minorenni in corso di validità e che includa già il nuovo nato.

Termine del procedimento

Il Comune comunica con lettera l'accoglimento o il rigetto della domanda agli interessati entro 30 giorni dal ricevimento della stessa. L'Amministrazione si riserva di sospendere i termini del procedimento, chiedendo l'integrazione della documentazione mancante ai fini dell'erogazione del contributo.

Al pagamento degli assegni provvede l'INPS in una unica soluzione, entro 45 giorni dalla trasmissione dei dati da parte del Comune.

Normativa di riferimento

L. 488/98
DPCM 452/2000
Nuovo ISEE DPCM 159/2013
Circolare Anci 20/01/2015 in materia di accesso dei cittadini stranieri alle prestazioni sociali

Ulteriori informazioni

Modulistica

La modulistica è disponibile in due formati, entrambi gratuiti: PDF e RTF. Leggi le istruzioni per la compilazione e l'invio.
Richiesta assegno di maternità
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel Guelfo di Bologna
Via Gramsci 10
40023 Castel Guelfo di Bologna
Tel. 0542/639211- Fax 0542/639222
Email: urp@comune.castelguelfo.bo.it
PEC: comune.castelguelfo@cert.provincia.bo.it
P.Iva: 00529031205 - C.F: 01021480379

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Castel Guelfo. Per inviare segnalazioni:
urp@comune.castelguelfo.bo.it
Pubblicato nel luglio 2012 - Upgrade luglio 2016
Sito realizzato da Punto Triplo

lock Area riservata